Pasqua degli Iblei, il programma

“Vasate”, “svelate”, confraternite, processioni colme di Gioia che saltano tra la folla, Pace: è il fascino straordinario della Pasqua degli Iblei. La bellezza del nostro territorio sta nella ricchezza delle sue differenze, ed è per questo che i 12 Comuni della provincia e i Gal iblei hanno deciso di promuovere in maniera congiunta le celebrazioni pasquali; riti antichi da vivere in un territorio che è in piena primavera, che risveglia i sensi.

È un’iniziativa che mira a valorizzare il turismo religioso regionale e nazionale; è un’opportunità per far comprendere come in questo angolo di Sicilia basta spostarsi di pochi chilometri per scoprire tradizioni, patrimoni, bellezze tanto diverse quanto connesse. Siamo convinti che perfino chi è nato e cresciuto qui avrà modo di scoprire le tradizioni dei paesi vicini, vivere tutta la Pasqua degli Iblei consultando un’unica brochure disponibile al seguente link: Pasqua degli Iblei – Programma 2024.

Il Comune di Santa Croce Camerina ha aderito convintamente all’iniziativa che consentirà di unire la propria offerta di eventi, partendo proprio dalla Festa di San Giuseppe sino agli appuntamenti pasquali, a quella dei Comuni degli Iblei.

I Comuni aderenti sono quelli di Acate, Chiaramonte, Comiso, Giarratana, Ispica, Modica, Monterosso Almo, Pozzallo, Ragusa, Santa Croce Camerina, Scicli e Vittoria. In sinergia con i Gal: Terra barocca e Valli del golfo.